La Basilica Palladiana

BASILICA

La Basilica palladiana è l’edificio simbolo di Vicenza. Conosciuta da tutti per il suo loggiato a serliane, progettato dal grande architetto Andrea Palladio, che circonda il medievale Palazzo della Ragione. L’edificio che affaccia su Piazza dei Signori era un tempo la sede delle magistrature pubbliche della città. Il palazzo quattrocentesco subisce un gravoso crollo dell’angolo sud-ovest nel 1496 e per oltre quarant’anni i vicentini dibatteranno sulle modalità della ricostruzione. Nel 1546 il Consiglio cittadino approva il progetto di Andrea Palladio, allora un architetto locale di trentotto anni decisamente poco conosciuto. Definitivamente approvato il progetto tre anni dopo si comincia la costruzione dei loggiati. I prospetti saranno terminati completamente solo nel 1614.

Nel corso della seconda guerra mondiale, il 18 marzo 1945, la Basilica fu gravemente danneggiata durante un bombardamento, in particolare viene distrutta la copertura che verrà però ricostruita immediatamente seguendo il progetto originario. Nel 1994 la Basilica, assieme agli altri monumenti di Vicenza “città del Palladio”, è entrata nella lista dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.

Dall’inizio del 2007 hanno avuto inizio importanti lavori di restauro dell’edificio, in particolare sono state ripulite e riconsolidate le facciate e sistemata la copertura. Inoltre il monumento viene dotato di un nuovo impianto illuminotecnico. I lavori sono stati terminati a metà del 2012. La Basilica è stata riaperta al pubblico il 5 ottobre 2012 con la mostra “Raffaello verso Picasso. Storie di sguardi, volti e figure”. Al restauro della Basilica Palladiana è stato assegnato il “Premio dell’Unione Europea per il Patrimonio Culturale – Concorso Europa Nostra 2014” per la conservazione del patrimonio culturale.

 

 

One thought on “La Basilica Palladiana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *